Campo Nazionale 2019: si parte!

Pochi giorni e sarà Campo Nazionale!

Era il 28 Settembre 2008 quando, attorno ad un tavolo, nasceva A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA. Un’associazione che già dal nome lasciava intendere il proprio proposito di sognare in grande, gettando davvero il cuore oltre l’ostacolo. È stato un fuoco di paglia? Sono trascorsi quasi undici anni e A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA è qui, con una proposta educativa ben strutturata, con una costante attenzione alle fonti dello Scoutismo e del Guidismo, con una credibilità costruita faticosamente passo passo, sia a livello nazionale che internazionale.

Lupo Grigio firma l’Atto Costitutivo di ASCI – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA

Cosa rimane, undici anni dopo, dello spirito di Lupo Grigio, nostro primo presidente, e dei soci fondatori? Come festeggiare l’importante compleanno, che ci immette nel secondo decennio di una storia che si arricchisce sempre più? Se questa è stata la domanda che è albergata nei cuori del Commissariato Centrale, la risposta è stata univoca: CAMPO NAZIONALE!

Pochi giorni ancora, infatti, e A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA vivrà il suo Campo Nazionale, una occasione di incontro, di conoscenza e di confronto per tutti i nostri Riparti: sfide, gare tecniche, missioni, abilità manuali e competenze, vita all’aria aperta avranno a cornice la mitica Casteldelci, il “paese amico degli scouts”! Dal 3 al 10 Agosto Guide, Esploratori e Capi giungeranno da ogni dove, dalla Sicilia al Trentino, per sperimentare la fraternità scout e ritrovarsi insieme in una occasione assolutamente irripetibile! E non solo loro: in contemporanea, infatti, i Clan ed i Fuochi d’Italia percorreranno le strade del Montefeltro per la prima Route Nazionale, durante la quale saranno chiamati ad interrogarsi sul valore della scelta, della vocazione personale.

Il tema adottato dal Capo Campo, A.L.T. Stefano Mantovan, è “La Buona Traccia – Sul sentiero delle Aquile Randagie”. Qual è il motivo di una simile scelta, soprattutto per un evento chiamato ad aprire la strada al futuro di A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA? La memoria per la nostra Associazione non è un nostalgico rifugiarsi in un passato lontano ed irripetibile, ma costituisce lo sprone a cogliere le nuove sfide educative che la contemporaneità ci pone dinnanzi, facendo tesoro della esperienza dei Capi che ci hanno preceduto: solo in questo modo, poggiandoci all’unico Metodo Scout e Guida, è possibile offrire un servizio educativo che sia il più qualificato e significativo possibile.

Buona Caccia, Esploratori! Buona Caccia, Guide!
Buona Strada, Rover! Buona Strada, Scolte!
San Giorgio, Santa Caterina e San Paolo, nostri patroni, veglino su Campo e Ruote Nazionale, il Signore Gesù vi conceda di saper riconoscere e seguire la “Buona Traccia” nel Sentiero e nella Strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *