Sentiero “lord Baden Powell” in provincia di Siracusa

Giorno 1 Agosto, data scelta convenzionalmente come anniversario della nascita dello Scoutismo mondiale essendo stato il primo giorno di campo dell’esperimento a Brownsea, a Palazzolo Acreide è stato intitolato il sentiero naturalistico “lord Robert Baden Powell of Gilwell – Fondatore del Movimento Scout”.

L’iniziativa, fortemente voluta dal Consiglio del Gruppo A.S.C.I. Palazzolo A.1 per rendere onore alla figura del Chief e per additarlo alle future generazioni come esempio di coraggio, di intraprendenza e di servizio, ha incontrato il parere favorevole dell’Amministrazione Comunale guidata dal dott. Salvatore Gallo e dal vicesindaco Maurizio Aiello, anche in considerazione dell’importante presenza educativa che l’A.S.C.I. storica prima ed ora A.S.C.I. ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA ha avuto e continua ad avere in uno dei Borghi più belli d’Italia, Patrimonio dell’Umanità.

Il Sentiero “lord Robert Baden Powell of Gilwell – Fondatore del Movimento Scout” offrirà l’occasione ai tanti fratelli scout che giungono in paese in hike o in route di usufruire di un percorso alternativo che, seppur impegnativo, è di indubbio fascino naturalistico ed offrirà la possibilità di abbeverarsi all’acqua della sorgente “Vincenzo”. Nel progetto del Gruppo A.S.C.I. Palazzolo A.1 vi è anche quello di arricchire il sentiero con alcune frasi del Vangelo e citazioni del Chief prese da “Scoutismo per Ragazzi”.

Film “Oltre la bufera”

Finalmente, dopo tanti mesi di attesa, il film “Oltre la bufera” sarà trasmesso su RAI STORIA questa sera, venerdì 3 Luglio, alle ore 21:10. Vuoi trascorrere una bella serata conoscendo un tassello della nostra storia? Non perdertelo, allora!

Il film ripercorre gli ultimi anni di vita di don Giovanni Minzoni, parroco di Argenta colpito a morte dallo squadrismo fascista il 23 Agosto 1923. Di lui S. Giovanni Paolo II ebbe a scrivere:

“Don Minzoni morì “vittima scelta” di una violenza cieca e brutale, ma il senso radicale di quella immolazione supera di gran lunga la semplice volontà di opposizione ad un regime oppressivo, e si colloca sul piano della fede cristiana. Fu il suo fascino spirituale, esercitato sulla popolazione, sulle forze del lavoro ed in particolare sui giovani, a provocare l’aggressione, si volle stroncare soprattutto la sua azione educativa diretta a formare la gioventù per prepararla nel contempo ad una solida vita cristiana e ad un conseguente impiego per la trasformazione della società. Per questo gli Esploratori Cattolici sono a lui debitori.”

La scorsa estate, durante il Campo Nazionale del Decennale “La Buona Traccia”, lungo la serata di espressione dedicata alle Aquile Randagie, abbiamo fanno cenno a don Minzoni e alla sua coerenza nel promuovere lo Scoutismo Cattolico e l’educazione alla libertà illuminata dal Vangelo.

Ad ulteriore approfondimento, il Gruppo A.S.C.I. Palazzolo A.1 organizza un cineforum virtuale: dopo la conclusione del film, appuntamento sulla piattaforma ZOOM con l’ID 750 0003 3991 per discutere sul film e conoscere la figura di questo sacerdote, troppo spesso dimenticato.

Lutto nel Gruppo Palazzolo Acreide 1

A.S.C.I. ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA, nella persona del Presidente Capo Scout Gennaro Limatola, esprime vicinanza spirituale a padre Emilio Messina, OFM Capp. di Siracusa, per la salita al Cielo del fratello Enzo.

Padre Emilio, attuale Assistente del Gruppo A.S.C.I. PALAZZOLO ACREIDE 1, è stato recentemente nominato Assistente Ecclesiastico Nazionale alla Branca Esploratori.

A lui, alla famiglia e ai fratelli scout palazzolesi assicuriamo un ricordo nella preghiera perchè Dio possa elargire con generosità grazia, pace e consolazione, accogliendo il defunto tra le Sue braccia misericordiose.

Gioco Nazionale A.S.C.I. contro Covid-19. Risultati finali!

Si è concluso con una larghissima partecipazione il Gioco Nazionale “A.S.C.I. contro Covid-19. Lo Scoutismo ai tempi del Coronavirus”, coordinato dai Commissari alle Branche Esploratori e Guide ed indirizzato alle Squadriglie e agli Equipaggi.

Grazie alle idee e all’impegno di molti capi di A.S.C.I. ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA, che si sono prodigati con generosità, anche in questo periodo di distanziamento sociale, seppur ciascuno a casa propria è stato possibile indossare di nuovo l’uniforme, mettere al collo il fazzolettone e immaginare nuove avventure. È stato proprio così: le Squadriglie hanno avuto modo di mettersi in gioco realizzando dei video che li riprendessero con una tecnica espressiva. Il risultato è stato veramente straordinario e la giuria deputata a valutare le “imprese 2.0” ha avuto davvero un gran bel daffare a destreggiarsi tra fantasiose ricostruzioni di scene di vita di campo a casa, giornate tipo, canzoni, poesie, filastrocche, profonde riflessioni.

Un grande complimenti alle Squadriglie partecipanti:

  • Sq. Aquile, Carpegna 1;
  • Sq. Cervi, Carpegna 1;
  • Eq. Gabbiani, Civitavecchia 1;
  • Sq. Gufi, Carpegna 1;
  • Sq. Gufi, Reggio Calabria 3;
  • Sq. Leoni, Valconca 1;
  • Sq. Lupi, Napoli 1;
  • Sq. Lupi, Reggio Calabria 1;
  • Sq. Manguste, Valdelsa 1;
  • Sq. Pantere, Valdelsa 1;
  • Sq. Scoiattoli, Reggio Calabria 1;
  • Sq. Tigri, Isola delle Femmine1;
  • Sq. Tigri, Merano 3;
  • Sq. Tigri, Valdelsa 1;
  • Sq. Volpi, Merano 3;
  • Sq. Volpi, Napoli 1.

Ogni sfida che si rispetti deve però avere il suo vincitore, che nel nostro caso riceverà una batteria di pentola nuova fiammante direttamente dalle mani del Presidente Capo Scout. Stringiamo dunque in un abbraccio ideale, nell’attesa di farlo praticamente, la Sq. Cervi, guide del Gruppo Carpegna 1, e la Sq. Pantere, esploratori del Gruppo Valdelsa 1, vincitori del Gioco Nazionale #ASCIcontroCOVID19

Contro COVID-19. Lo Scoutismo ai tempi del Coronavirus

_ . . . . . . . . . . .

adunataaaa!

Benvenuti, care Guide e cari Esploratori! Siete pronti a lanciarvi in una nuova sfida?

Che domanda retorica, certo che sì! Ottimo!

“Contro COVID-19. Lo Scoutismo ai tempi del Coronavirus”

Scaricate la lettera di lancio, iscrivetevi tramite i vostri Capi Riparto, guardate il tutorial realizzato dalla Capo Riparto del Gruppo Valdelda 1 e realizzate il vostro video, inviandolo ad asci.controcovid19@gmail.com. Potrete vincere…. udite, udite…. una batteria di cucina nuova fiammante e il certificato da affiggere nel vostro angolo di Squadriglia!

Largo alla fantasia! 

“DOMI MANERE, ESTOTE PARATI” è il motto scelto per questa sfida: nonostante a casa, siamo pronti a riprendere le nostre attività, pernottamenti e campi più gioiosi di prima!

Che aspettate? Il tempo scorre veloce!

Il tempo della prova

Carissimi Esploratori,

sono giorni, ormai, che avverto il desiderio di scrivervi. Lo faccio quest’oggi, dopo l’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con cui il Governo ha disposto anche la chiusura delle attività commerciali, a causa del CoronaVirus: una misura certamente necessaria e che si rivelerà molto utile, ma che per il momento cambia radicalmente il volto delle nostre città e dei nostri paesi.

I giorni che stiamo vivendo sono quelli della prova. E se la Sacra Scrittura ci pone un esempio chiaro davanti agli occhi con la vicenda di Giobbe, che conservò la fede anche nella tribolazione, il concetto di prova non è certamente estraneo alle nostre attività: un Hike, un’Impresa, lo stesso Campo ci pongono spesso in situazioni di difficoltà, in cui è necessario prender fiato, affidarsi alle proprie competenze e proseguire l’avventura, guardando in faccia la situazione. “Più contempli un pericolo, meno ti piacerà. Affrontalo con decisione e ti accorgerai che non è poi così brutto come sembra”, consiglia il nostro caro Chief, B.-P. Non ti sto dicendo di andare per strada in uniforme, bandana e guantoni a dare un bel cazzotto al covid (per quanto se lo meriterebbe!) ma, per dirla ancora con le parole di B.-P.: “Sforzati sempre di vedere ciò che splende dietro le nuvole più nere”.

È singolare, inoltre, che siamo anche in Quaresima, un tempo forte dell’Anno Liturgico durante il quale siamo chiamati a riflettere maggiormente sul senso della prova, aprendoci ad un “cambio di rotta”: come Gesù nel deserto fu tentato per quaranta giorni (abbiamo ascoltato la Parola proprio nella prima domenica di Quaresima), così anche noi abbiamo la possibilità di vivere questi giorni di sospensione delle nostre attività scout come un momento di grazia, per ripensare alla nostra Promessa, al Sentiero percorso, ma anche al Signore Gesù, nostro Capo ed Amico.

La prova è un tempo in cui aumentare la nostra fede, rinnovare la speranza ed operare la carità. Abbiamo gli strumenti per farlo! Siamo o no “sempre pronti” a sorridere e cantare anche nelle difficoltà? Immaginiamoci davanti ad un bel bivacco, allora, pronti a raccontare le nostre avventure passate! Anzi, perché non lo facciamo veramente? Indossate l’uniforme, accendete la videocamera e inviateci i vostri video! Siamo curiosi di sentire le vostre storie, l’Impresa più ardita che avete vissuto in Squadriglia, gli episodi più divertenti (nei limiti del raccontabile, mi raccomando!) al Campo. Organizziamo un bel fuoco insieme, come quello vissuto solo pochi mesi fa al Campo Nazionale! Vi aspettiamo su asciredazione@gmail.com!

Certamente, nei limiti delle norme imposte dal Governo e con la prudenza richiesta dall’infezione, i vostri Capi Riparto stanno studiando modalità alternative per continuare a vivere le attività: il Sentiero è arduo e certamente state approfittando del periodo per preparare le prove di Specialità e di Classe (vi sembrava che non lo immaginassimo?!).

Nell’attesa di riprendere gioiosamente le nostre attività, vi saluto dal più profondo del cuore stringendo forte la mano sinistra a ciascuno di voi!

Estote Parati, Esploratori dell’A.S.C.I.!
Buona Caccia

Pierpaolo
Commissario Nazionale alla Branca Esploratori


Concluso il I Campo per CapiGruppo ed Assistenti

Con la consegna degli attestati di partecipazione e le foto di rito, tra tanti sorrisi e davanti un bel piatto di pasta generosamente preparato dalla Logistica e dal Clan del Gruppo Civitavecchia 1, si è concluso il Campo per Capi Gruppo ed Assistenti Ecclesiastici di A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA. Una esperienza inedita per la nostra umile Associazione, ma che è stata salutata positivamente già in termini di partecipazione. La presenza di diversi sacerdoti, parroci delle comunità che ci ospitano e A.E. dei nostri gruppi, ha arricchito e stimolato la riflessione guidata dal Presidente Capo Scout, dal Segretario, dal Commissario Generale e dall’Akela d’Italia, che hanno animato le varie sessioni. Da Nord a Sud i Capi Gruppo hanno riportato e confrontato le esperienze particolari, condividendo la necessità di creare una equipe di lavoro chiamata ad elaborare le linee guida in merito alla pastorale proposta e vissuta.

L’incontro, iniziato con la condivisione del decreto di accoglienza e riconoscimento della presenza di A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA nella Arcidiocesi di Siracusa, recentemente pervenuto e salutato entusiasticamente dai presenti, ha ribadito la necessità di una formazione cristiana continua a cui tutti i Capi siamo chiamati, proseguendo nell’opera di intima connessione con le parrocchie e la vita della Chiesa, ma ha anche affrontato tematiche quali l’accoglienza di ragazzi di altre fedi e il valore della testimonianza del nostro essere cristiani, le modalità di comunione con le realtà ecclesiali presenti in parrocchia, il senso cristiano del servizio. Una pietra miliare, dunque, che sarà raccolta in un dossier e che a sua volta costituirà un documento essenziale per qualificare sempre più la proposta educativa di cui si fa vettrice l’Associazione. Centrale è stata la Celebrazione Eucaristica officiata, nella giornata di sabato, da ben quattro sacerdoti, e che ha costituito il senso e la sintesi nell’incontro: la Parola di Dio, infatti, si è rivelata essere, come sempre, perfettamente calzante con quanto si è discusso.

Al termine del Campo è stato comunicato il nome dell’Assistente Centrale: è il sorridente don Giovanni, che assume contestualmente l’ufficio di A.E. della Branca Lupetti, al quale è stato comunicato il nome di padre Emilio come A.E. della Branca Esploratori.

Formata la Pattuglia Nazionale di Branca Esploratori

La Branca Esploratori è posta sotto la direzione e la responsabilità di un Commissario Nazionale, a sua volta coordinato da un Commissario Generale alle Branche Maschili. Il Commissario ha il compito di organizzare la Pattuglia Nazionale di Branca atta a studiare la metodologia di branca, formulare sussidi, concepire e realizzare i Campi Scuola di Branca, come disposto dall’art. 54 dello Statuto Associativo. Il Commissario Nazionale presiede la propria Pattuglia Nazionale.

(N.D. Esploratori, art. 18)

L’esortazione, oltre che dalle Norme Direttive, era giunta anche dal Presidente Capo Scout Gennaro Limatola che, in occasione della prima riunione del Commissariato Nazionale alle Branche tenutosi a Casteldelci lo scorso Giugno, aveva chiesto di far pervenire al successivo incontro i nominativi dei componenti delle varie Pattuglie: “è necessario camminare insieme sulla via del confronto, del rispetto reciproco, dotando la nostra piccola ma feconda Associazione degli strumenti indispensabili per vivere sempre più uno scoutismo significativo”.

Su queste linee guida, dopo aver ricevuto le consegne dal precedente Commissario di Branca Esploratori, ci si è messi all’opera per presentare una Pattuglia coesa, metodologicamente e spiritualmente ferrata. E ce l’abbiamo fatta!

Il Commissariato Centrale, riunito in sessione ordinaria a Merano (Bz) il 14 dicembre 2019, ha approvato la Pattuglia Nazionale di Branca Esploratori (P.N.B.E.) composta dai seguenti capi:

  • Pierpaolo Amodio (gruppo Palazzolo A.1), Commissario Nazionale;
  • Marco Sampino (gruppo Roma 3), membro della Pattuglia;
  • padre Emilio Messina O.F.M. Capp. (gruppo Palazzolo A.1), Assistente Ecclesiastico di Branca.

È stato, contestualmente, espresso parere favorevole dal Commissariato Nazionale alle Branche in merito al progetto triennale presentato dalla P.N.B.E., che è già stato condiviso con la Commissaria Nazionale di Branca Guide, almeno per ciò che concerne le attività in comune.

A tutti giunga il fraterno augurio di buon lavoro, a servizio di tutti gli Esploratori di A.S.C.I. – ESPLORATORI E GUIDE D’ITALIA!